A Olmedo per la 7^ tappa di Monumenti Aperti 2012

Una giornata a spasso nel piccolo borgo a pochi passi dalla Riviera del corallo.

18/10/2012

Domenica 14 ottobre siamo stati a Olmedo, il comune in provincia di Sassari poco distante dalla bellissima Riviera del Corallo.
È stata una scoperta la piccola Olmedo, almeno per me che negli anni ci sono capitata solo di passaggio diretta ad Alghero. Mi è piaciuta molto l'antica Chiesa di Nostra Signora di Talia, un gioiellino dell'architettura romanicaal cui interno abbiamo ammirato il medaglione con lo stemma araldico della famiglia Ros, i feudatari della Signoria di Olmedo in epoca medievale.
Peccato invece che non fosse compreso nell'elenco dei Monumenti il suggestivo complesso megalitico di Monte Baranta che abbiamo comunque visitato nel pomeriggio dopo una breve passaggiata tra piante di mirto, euphorbia e cisto. Qui a primavera il paesaggio dev'essere strepitoso. Come spettacolari devono essere i tramonti o anche le notti di luna piena. Questa fortezza prenuragica risalente al 2500 a.C è stata scoperta solo nel 1962 (ma gli scavi sono iniziati intorno al 1980) e pare fosse un luogo di culto fortificato da mura possenti. Io ho invece girato un video di 15 secondi con Viddy, un'applicazione che ho iniziato a testare da poco, quindi i risultati non sono eccellenti ma spero renda l'idea. 

Per conoscere gli altri spostamenti leggete il racconto di Giulia. (oppure link a post su sardinia diary)
E poi date uno sguardo al nostro foto racconto sulle pagina Facebook di Sardegna Marenostrum e Tag Sardegna

Alessandra Polo